Operazione Ajax – USA e Iran in guerra dal 1953

Operazione Ajax – 19 Agosto 1953: quando Regno Unito e Stati Uniti d’America sovvertirono il regime democratico dell’Iran

Quello tra gli Stati Uniti d’America e l’Iran è un conflitto che affonda le sue radici il 19 Agosto 1953, giorno in cui prende vita una teoria del complotto poi rivelatasi reale: l’Operazione Ajax.

Una “teoria del complotto” attraverso la quale viene sovvertito il regime democratico dell’Iran, governato da Mohammad Mossadeq, primo a nazionalizzare l’industria petrolifera iraniana.Operazione Ajax

Operazione Ajax – 19 Agosto 1953: quando Regno Unito e Stati Uniti d’America presero il controllo dell’industria petrolifera iraniana

L’Operazione Ajax è un’operazione segreta portata avanti dagli Stati Uniti d’America e delle agenzie di intelligence che ha come scopo ultimo quello di rovesciare il primo Governo democraticamente eletto ln Iran per sostituirlo con una dittatura.

Il 19 Agosto 1953 è una data fondamentale nella storia recente dell’Iran perché è portato a termine il colpo di Stato, coordinato da Kermit Roosevelt e Norman Schwarzkopf senior che depone il primo ministro Mohammad Mossadeq, colui che aveva deciso di nazionalizzare l’industria petrolifera iraniana.

L’Operazione Ajax, progettata dal Governo inglese ma messa in pratica da quello statunitense, rappresenta una vittoria per la strategia di Washington.

L’Iran è ancorato al campo occidentale e gli Stati Uniti d’America si garantiscono, alle frontiere meridionali dell’URSS, una base ideale per sorvegliare le attività aeree e missilistiche di Mosca.

Grazie all’Operazione Ajax, dal 19 Agosto 1953, gli Stati Uniti d’America prendono possesso dell’industria petrolifera iraniana

lo Shah diviene il gendarme del Golfo e gli americani gli venderanno armi per miliardi di dollari, riuscendo ad infilare nel Paese qualcosa come 50mila consiglieri militari.

A partire dal 1954, il petrolio ricomincerà a scorrere: resterà nazionalizzato ma le operazioni di estrazione saranno dirette da un consorzio di Società americane ed europee.Operazione Ajax

Dall’Operazione Ajax all’Iran-Contras affair

Il 25 Novembre 1986, il presidente degli Stati Uniti d’America Ronald Reagan, dichiara che i fondi derivati dagli scambi di armi segrete con l’Iran vengono deviati ed incanalati per acquistare armi per i ribelli in Nicaragua.

Tali dichiarazioni danno luce al più grande scandalo politico e costituzionale dai tempi del Watergate, l’Irangate, meglio noto con il nome di Iran-Contras affair.

Scandalo che, nel 1992, travolge anche la “National Commercial Bank” e porta al fallimento della “Bank of Credit and Commerce International” (BCCI).

La BCCI è accusata di varie operazioni segrete illegali tra cui i trasferimenti di denaro e armi relativi alla scandalo Iran-Contras affair.

La stessa BCCI viene presto chiamata in causa anche per l’armamento ed il finanziamento prestato ai mujaheddin afghani durante la guerra in Afghanistan contro l’Unione Sovietica, attraverso il riciclaggio dei proventi del traffico di eroina proveniente dalle terre di confine tra Pakistan ed Afghanistan.

Nico Forconi – ControInformo

Riproduzione consentita purché l'articolo non sia modificato in nessuna parte, indicando Autore e link attivo al sito.

Precedente Tap Puglia - Bloccati i mezzi della multinazionale Successivo Vitamina D - La vitamina della salute